Da Angela / L'ultimo Aggiornamento 27.08.2020

Che cos'è NVMe?

Non-Volatile Memory Express (NVMe) è la nuova interfaccia del controller host per il collegamento di unità a stato solido (SSD). È stato introdotto per la prima volta nel 2011 e ora molti computer lo hanno integrato. Grazie alle elevate prestazioni e alla bassa latenza, molti utenti desiderano eseguire l'aggiornamento a un SSD NVMe.

Poiché l'impegno di Microsoft sull'ottimizzazione di Windows 10 per SSD, l'avvio di Windows 10 dal disco NVMe è super veloce. Questo articolo ti mostrerà come clonare Windows 10 in NVMe SSD. A proposito, NVMe è supportato in Windows 7, 8, 8.1, 10 e Windows Server 2008R2, 2012, 2012R2, 2016. Nuovi sistemi come Windows 10 e Windows Server 2016 hanno un driver NVMe integrato.

Requisiti per avvio da NVMe SSD

Se si desidera impostare NVMe SSD come unità di avvio, che è la maggior parte dei casi, è necessario assicurarsi che il computer soddisfi i requisiti riportati di seguito:

1. Hardware del computer più recente. Sebbene NVMe sia compatibile con i vecchi computer, è meglio avere Skylake chipset o successivi.

2. UEFI firmware.

3. Un M.2 PCI-E x4 slot.

4. Modalità di avvio UEFI. Se il tuo computer è avviato in modalità di avvio Legacy, è necessario convertire alla modalità UEFI dopo aver clonato Windows 10 su NVMe.

Software di clonazione NVMe SSD gratuito

La scelta di un software di clonazione dell'unità giusta farà risparmiare tempo e sforzi. Qui, è consigliato AOMEI Backupper Standard. Fornisce funzionalità eccellenti per assicurarsi che il processo sia fluido senza ridurre le prestazioni dell'SSD.

Ti permette di clonare da HDD più grande a SSD più piccoli finché la capacità di SSD è sufficiente per lo spazio utilizzato sul disco di origine che si desidera clonare. Se si desidera solo migrare il sistema operativo su SSD NVMe, è possibile utilizzare la funzione Clone di sistema, disponibile solo in Professionale versione.

Ti permette di clonare dal disco MBR al disco GPT. Come accennato, l'unità NVMe funziona solo con la modalità di avvio UEFI, pertanto NVMe SSD deve essere inizializzato come stile di partizione GPT come unità di avvio. Se il tuo attuale disco di sistema è un disco MBR, questo strumento eseguirà il clone senza la necessità di convertire lo stile della partizione assicurandosi che SSD clonato rimanga avviabile.

Fornisce funzionalità di backup e ripristino. Se si desidera clonare SSD su un SSD NVMe e il computer ha solo uno slot M.2 collegato all'unità di avvio corrente, è possibile eseguire il backup dell'unità SSD originale su un'unità esterna e utilizzare il supporto di avvio di Backupper per ripristinarlo NVMe drive dopo averlo installato.

Come clonare Windows 10 su disco NVMe?

Il processo di clonazione verrà completato in Windows, quindi puoi ancora usare il tuo computer per fare altre cose durante la clonazione. Come forse saprai, tutti i dati sull'unità NVMe SSD verranno eliminati prima dell'avvio del clone, se disponibile. È possibile seguire i passi seguenti per clonare il disco rigido su NVMe SSD.

1. Collega il tuo SSD NVMe allo slot M.2 PCI-E x4 e avvia il tuo computer.

Install NVMe SSD

2. Scarica questo software di clonazione SSD ed eseguilo.

AOMEI Backupper

3. Sotto la scheda Clona, seleziona Clona Disco.

Disk Clone

4. Fare clic sull'unità di avvio corrente per selezionarla come disco di origine, quindi selezionare NVMe SSD come disco di destinazione.

Source Disk

5. Selezionare l'opzione "Allineare partizione da ottimizzare per SSD", che si occuperà del problema dell'allineamento SSD. Successivamente, fare clic su Clona per avviare il clone.

Start Clone

Al termine del processo, riavvia il tuo computer in BIOS e imposta disco NVMe come primo dispositivo di avvio, quindi puoi goderti la velocità elevata. Se preferisci non eseguire il clone in Windows, puoi farlo creare disco avviabile per clonare Windows 10 su NVMe SSD senza caricare Windows.