Da AOMEI / L'ultimo Aggiornamento 27.01.2021

Quando hai problemi in Windows 7, non importa ripararlo o reinstallarlo, la prima cosa da considerare è mantenere i dati al sicuro e intatti. Questo articolo ti introdurrà come riparare Windows 7 senza perdere i dati con 6 modi.

1. Modalità Provvisoria e l'Opzione di Ultima Configurazione Valida Nota

È possibile premere F8 costantemente all'avvio del computer per entrare Opzioni di Avvio Avanzate menu. Dal menu, poui selezionare Modalità Provvisoria per riparare alcuni file corrotti.

Immediatamente dopo l'accensione o il riavvio del computer (in genere dopo aver sentito il segnale acustico del computer), toccare ripetutamente il tasto F8.

Dopo che il tuo computer visualizza informazioni sull'hardware ed esegue un test della memoria, il Opzioni di Avvio Avanzate menu apparirà.

Usa i tasti freccia per selezionare Modalità Provvisoria o Modalità Provvisoria con Rete premere ENTER.

Inoltre, è possibile selezionare l'opzione di Ultima Configurazione Valida Nota(Avanzata).

Safe Mode

2. Eseguire Startup Repair

Startup Repair di solito è in grado di riparare i problemi che impediscono l'avvio di Windows. Nel Advanced Boot Options menu, seleziona Repair your computer. Poi selezona Startup Repair. Se Startup Repair non funziona in Windows 7, puoi provare ad eseguire il Ripristino del Sistema.

3. Eseguire Ripristino del Sistema

Per impostazione predefinita, Ripristino del Sistema è attivato in Windows 7. Probabilmente hai alcuni punti di ripristino creati sul tuo computer perché è attivato per impostazione predefinita. È possibile ripristinare lo stato precedente con i punti di ripristino.

Avvio in Advanced Boot Option, seleziona Ripristino del Sistema, È possibile utilizzare il punto di ripristino consigliato o scegliere un punto di ripristino. Poi clic Next. Seguire le istruzioni per completare il Ripristino del Sistema.

System Restore

4. Usare Controllo File di Sistema Strumento per riparare i file del sistema.

Usando prompt dei comandi è anche un buon modo per riparare Windows 7. Vediamo come riparare Windows 7 senza perdere i dati utilizzando il prompt dei comandi.

Controllo File di Sistema è un'utilità in Windows che consente agli utenti di eseguire la ricerca di corruzioni nei file di sistema di Windows e ripristinare i file danneggiati.

Esegui il prompt dei comandi come amministratore.

Al prompt dei comandi, digitare il comando seguente, quindi premere ENTER.

sfc /scannow

Il sfc /scannow comando eseguirà la scansione di tutti i file di sistema protetti e sostituirà i file danneggiati con una buona copia.

5. Usare Bootrec.exe riparare strumento per i problemi dell'avvio.

Questo strumento può essere utilizzato per riparare il Master Boot Record (MBR), scrivere un nuovo settore di avvio, ricostruire il BCD e aggiungere le installazioni di Windows mancanti ai dati di configurazione di avvio.

Ancora, apri il prompt dei comandi, scrivi il seguente comando e premi Enter:

Diskpart

List volume

Exit

D(la tua lettera di Windows Drive)

Bootrec /fixmbr

Bootrec /fixboot

Bootrec /rebuildbcd

Chkdsk /f /r

Y

Rebuild BCD

Se nessuno di questi metodi funziona e non si dispone di un backup dell'immagine valido, prova a reinstallare Windows 7.

6. Creare un supporto di ripristino avviabile

Se il tuo computer non si avvia, puoi anche creare un USB / DVD di ripristino per riparare Windows 7. AOMEI Backupper è un software gratuito di backup e ripristino che consente di creare supporti di ripristino di avvio tramite USB o DVD / CD. Se non si dispone di un'unità DVD / CD o USB a portata di mano, è possibile creare un file immagine ISO in modo da poter masterizzare su qualsiasi dispositivo rimovibile.

Per creare un supporto di avvio:

1. Scarica AOMEI Backupper e avvia il software.

Scaricare Gratis Win 10/8.1/8/7/XP
Download Sicuro

2. Seleziona Crea Supporto Avviabile sotto Utilità.

3. Seleziona un tipo di supporto di avvio che si desidera creare e fare clic su Avanti per continuare.Per prestazioni migliori, si consiglia il disco di avvio di Windows PE. Se il disco di sistema è un disco GPT (modalità di avvio UEFI), sarà necessario selezionare la modalità Legacy o UEFI.

Create Bootable USB

4. Selezionare il dispositivo di archiviazione o specificare il percorso della posizione in cui si desidera esportare il file ISO, quindi fare clic su Avanti per iniziare.

Select Bootable Media

Dopo aver creato il supporto di avvio, è possibile eseguire l'avvio dal supporto di avvio per ripristinare o riparare Windows 7. Supponiamo di aver creato il backup dell'immagine di sistema con AOMEI Backupper.

Collegare il supporto di avvio al computer da ripristinare. Avvia il computer e premi un tasto specifico (di solito Del o F2) per avviare il BIOS. Premi Shift+ + per cambiare il supporto di avvio come prima opzione di avvio. Verrà avviato direttamente nell'interfaccia intuitiva di AOMEI Backupper. Quindi puoi fare clic su Ripristina e scegliere un backup dell'immagine, quindi seguire le istruzioni per ripristinare il sistema al precedente stato.

Restore System

Conclusione

Per fare un riassunto, quando il tuo computer ha problemi, puoi seguire i metodi sopra menzionati per & nbsp; riparare Windows 7 senza perdere dati. Anche quando non è possibile avviare il computer, è comunque possibile utilizzare AOMEI Backupper per creare un supporto di avvio e avviare in Windows e ripristinare facilmente il computer.

In realtà, indipendentemente dal fatto che tu abbia problemi con il tuo computer o no, puoi utilizzare AOMEI Backupper per creare backup di immagini in caso di eventi imprevisti.

Un backup regolare può proteggere il computer da attacchi di virus, guasti del disco rigido, errori di sistema, ecc. Se necessario, è possibile ripristinare il computer senza sforzi.

Aggiorna AOMEI Backupper Professional a AOMEI Backupper Technician:

Se voresti proteggere i computer illimitati all'interno della tua azienda, puoi scegliere AOMEI Backupper Technician. Con lo strumento AOMEI Image Deploy integrato, puoi anche distribuire / ripristinare i file dell’immagine di sistema dal computer lato server a più computer lato client tramite la rete.